La cultura del negativo avvelena l’uomo

Giornali, media, web, ci propinano in prevalenza notizie negative. Anche nella quotidianità quest’ultime prevalgono su quelle positive in modo fin troppo naturale. Nel raccontarci talvolta preferiamo parlare dei nostri problemi, delle nostre paure e delle nostre ansie, piuttosto che dei nostri successi, delle nostre passioni e delle nostre seppur piccole vittorie. Come se il lamentarsi fosse divenuto un modo per … Continua a leggere

L’occasione di essere se stessi (gianfrancofauci)

“Non sei sbagliato tu, sono sbagliati loro e tutti quelli che continuano a desiderarti diverso da quello che sei. Hai provato a fottertene? Dei loro giudizi intendo. L’unico giudizio che conta e quello che tu hai su di te. Solo se ti rispetti potrai convincerli a stimarti e solo se ti ami potrai convincere qualcuno ad amarti. Sei solo? Certo, … Continua a leggere

Meravigliosa solitudine

Per poter star bene con gli altri bisogna aver prima imparato a star bene da soli. Sembra banale, molti potranno non essere d’accordo, ma nessuno ci ha mai insegnato a star bene da soli. Fin da piccoli abbiamo percepito la solitudine come una minaccia, un problema, nessuno ci ha mai insegnato a viverla con serenità, a colmarla, renderla alternativa valida … Continua a leggere

La rotta della vita (gianfrancofauci)

Quando ci si ammala andiamo dal medico, quando accusiamo disturbi mentali ci rivolgiamo allo psicanalista, per rafforzare la nostra spiritualità ci confidiamo con il parroco. Tutti soggetti esterni, bravi e competenti per carità, ma esterni al nostro essere, pertanto insufficienti se non inutili. Sempre più l’insofferenza risiede nel profondo e diviene aleatorio intervenire sugli effetti, perché quelli che denunciamo sono … Continua a leggere

Amare (gianfrancofauci)

La guardò, ma non troppo, anzi, la oltrepassò con lo sguardo per non fermarlo lì, così vicino. Notò le lacrime sul viso finché poteva farlo, prima che le stesse scivolassero per perdersi in un andito nascosto del suo corpo. Poi le sussurrò, con garbo. – Amare è l’unico modo per gioire ma anche per soffrire, non esiste vita che valga la pena … Continua a leggere

Un sogno senza un risveglio (gianfrancofauci)

Mi chiesero di descrivere la vita ed io risposi di non esserne capace, meglio, che dovevo viverla fino in fondo per essere in grado di descriverla adeguatamente, che avrei potuto farlo solo a posteriori o, al limite, nell’imminenza della mia morte. Allora mi chiesero di descrivere cosa mi aspettavo dalla vita ed io risposi di non esserne capace, poiché tutto era … Continua a leggere

Il manifesto del fragilismo (Gianfranco Fauci)

L’onnipotenza fondata sulla materialità comincia a frantumarsi. Il possesso del relativo, l’enfatizzazione dell’involucro, il vuoto lasciato dalle certezze tangibili, hanno condotto l’uomo alla paura di essere se stesso nell’universo. Egli si sente fragile in un mondo frangibile, un mondo in cui la materialità smarrisce l’accezione di solido e sicuro e acquisisce quella di fragile, delicata, vulnerabile. Il rifiuto a riconoscere … Continua a leggere